Chimere, di Sara Vallefuoco

[…] Sullo sfondo una città, che l’autrice descrive con minuzia di dettagli, che stava cambiando faccia e, probabilmente, anche l’anima. La Roma dove i prati e le pecore lasciavano il posto ai nuovi quartieri, dove venivano costruiti enormi monumenti in marmo...