Le margheritine (1966)

[…] Visivamente vivace nella cromia, brillante per l’inventiva scenica e giocoso nel montaggio, ha un’estetica che ricorda il miglior cinema di Agnès Varda, ma è estremamente sovversivo nei contenuti, è una non tanta velata provocazione liberale e...

Un affare di cuore (1967)

[…] Con un montaggio alternato si incastra il commento di un criminologo che ci illustra dettagliatamente il suo lavoro, susseguito dalle crude immagini del ritrovamento del cadavere di una donna, che identificheremo essere proprio della centralinista! Questa...

Sesso sfortunato o follie porno (2021)

[…] Quello a cui assistiamo è uno spettacolo impietoso, per non dire tragicomico, dove emerge tutta la prepotenza del nazionalismo, antisemitismo e sessismo della società rumena, Ema battezzata come “professoressa porno” viene continuamente insultata, derisa e...

Uno sguardo sul cinema jugoslavo

[…] Il cinema degli anni ’50 e ’60 in quello che da Regno dei Serbi, Croati e Sloveni si trasformò attraverso grandi tumulti sociali in Repubblica Socialista Federale fu un cinema critico, feroce, e allo stesso tempo capace di grandi magie. Un crocevia di...