Tempo di catastrofi, tempi di liberazione

[…] Di “fine del mondo” parlano libri, giornali, canzoni. Come spieghi il fascino di questo fantasma collettivo? La “fine del mondo” è un palinsesto di narrazioni diverse usate quando non ci sono le parole né le azioni per dire e praticare il conflitto,...

La magia della musica

[…] Non possiamo concludere questa incursione magica nella musica senza parlare dell’Italian Occult Psychedelia, nata negli anni 2000. Il merito di aver coniato questo termine va dato al giornalista Antonio Ciarletta che ne parlò nel gennaio 2012 in un articolo...