La legge a faccia nuda

[…] Anni dopo, presentando il suo libro, rifletterà su un cortocircuito della memoria: la Diaz era una scuola, divenne luogo di tortura, adesso c’è chi la chiama come una sede militare: caserma Diaz. La violenza ha conseguenze anche sulle cose, sui luoghi, è una...

Perdersi a Roma

[…] A Roma convivono il provinciale che si ritrova a vivere la sua personale sfida con quello spazio immenso e il romano “di sette generazioni” che si lamenta ogni giorno ma che non riesce ad andarsene mai. Un tour, più che una guida, che attraversa le strade,...

Raccolto diurno come inno a libertà e resistenza

[…] C’è un “Mare nostro” che non è nei cieli, che accoglie gremite imbarcazioni senza una strada sopra le proprie onde, ma che deve essere capace di custodire vite e di fare da abbraccio e da carezza; ci sono elementi naturali e “mani gonfie, vuote” che servono...