Valeria Parrella, La Fortuna

[…] Gli dei, la Fortuna, che aiuta chi le si affida, e la Fortuna che è il nome della nave. La fortuna che a quei tempi significa sorte e può essere buona e può essere cattiva, un’ambivalenza rintracciabile anche nel dialetto napoletano (come ha ricordato la...

La fortuna

[…] In realtà, tra le pagine della vita di Lucio, il protagonista nato a Pompei in una notte di terremoto, trovano posto tutti i temi cui l’autrice ha da tempo abituato il lettore: la giovinezza, la saggezza, i limiti di un corpo malato, la maternità e la...