JIM JONES ALL STARS – Ain’t No Peril (Ako-Lite)

[…] Memphis, Nashville, Chattanooga, Jonesboro, Atlanta, Jackson, Folsom, New Orleans. Il Sud degli Stati Uniti, la grande provincia della musica americana, quella dove nasce quel sound bastardo che puzza di fogna è la nuova “location” dell’ennesimo progetto di...

Ele A e il suo hip hop dal sapore buonissimo.

[…] Innanzitutto cassa quattro quarti vecchio stile e poi quella magia del jazz che si fonde con l’hip hop, quel sapore che negli anni novanta e primi duemila era in voga e stava portando l’hip hop a sviluppare nuove melodie, per poi morire vinto dalla trap e...

#Risentiamoli Cypress Hill – Black Sunday

[…] Non fatelo leggere a chi vuol proibire pure la cannabis non illegale, ma anzi non fategli sentire questo disco che è tutto un inno alla droga. In questa bellissima oscurità c’è un hip-hop incredibile, questi tre mcs hanno un flow con un’andatura unica e...

MÅNESKIN – Rush! (Sony)

[…] Musicalmente Rush! è la caricatura di Teatro d’ira, che era a suo modo già caricatura. Nonostante il gruppo raccolga molte dell’una e altrettanto dell’altra, è un album senza infamia e senza lode, adagiato sugli stereotipi che hanno decretato il loro...

RED HOT CHILI PEPPERS – Mother’s Milk (EMI)

[…] Siamo nell’ottobre del 1988, quattro mesi dopo la morte di Hillel Slovak e tre ore dopo che John ha terminato le audizioni per i Thelonious Monster. Per ripagarli della beffa i RHCP tritureranno la loro Try dentro il primo pezzo del nuovo album, quello...