RECENSIONE: L’impostore (Martin Griffin)

[…] Comincia così l’angoscia vera, le pagine scorrono velocissime mentre cerchiamo di capire chi è davvero l’impostore. E devo ammettere che questa parte mi è piaciuta tantissimo. Mentre Remie e un altro ospite cercano di venirne a capo, diversi flashback sul...

Uno spazio mitico antifascista e resistente

[…] Se la figura del politico e intellettuale antifascista al confino ci può far venire in mente diverse opere della letteratura italiana del Dopoguerra (ricordiamo soltanto Cristo si è fermato a Eboli di Carlo Levi), il romanzo di Marmeggi, come il mare che...

Bookshelf: Ruth Shaw, La libreria alla fine del mondo. Giunti

[…] La Wee Bookshop che presto diventa la Two Wee Bookshops, piccolissimi locali, vetrine coloratissime, aperte solo in estate e nei weekend, una sezione dedicata ai bambini, tanti libri di ogni genere, una clientela originale, eccentrica, nei cui confronti la...

“Il fuoco dentro” di Barbara Baraldi (Giunti)

[…] Diventa inseparabile da chitarra e siringa. Una sera si  inietta perfino del succo d’anguria pur di spararsi qualcosa in vena.  Deperisce e diventa ossuta e priva di riflessi. Rischia di  morire quando l’amico Chet  fa una colletta per  rimandarla a casa,...