Il Toro non può perdere

[…] In quelle tre stagioni non era la Juventus degli Agnelli la squadra da battere, ma quella dei professori, spesso favorita anche da arbitraggi discutibili. Perché leggere il libro di Pecci e salire in tribuna al “Menti” ha evocato nel mio inconscio l’anima...