Il mostro

[…] Il vero “doppio” di Pasolini, il più problematico compagno segreto della sua parola, è dunque l’immagine in sé. Il titolo attuale di Belpoliti si prestava forse più alla copertina dell’edizione precedente: dove dell’icona canonica di PPP si scopriva un...