ZAMORA

[…] il film di Olmi descriveva lo straniamento, il disagio e il timido approccio di un ragazzo di periferia a una dimensione del tutto nuova e smisurata per il suo modesto orizzonte, riuscendo perfino a coltivare il primo vero amore della sua vita invaghendosi...