RECENSIONE: Vertigine (Frank Thilliez)

[…] Quanto si può sopravvivere senza mangiare? E senza bere? Non sarebbe più facile lasciarsi morire? Tutte domande legittime ma che non tengono conto del fortissimo istinto di sopravvivenza. Ci sono segreti che devono emergere nonostante il dolore e il senso di...

Ammazzorso. La recensione di Winnie the Pooh: sangue e miele

[…] In effetti questo Winnie si inserisce perfettamente nell’alveo delle ultime produzioni firmate Disney: un film girato sostanzialmente con il pilota automatico, terribilmente prevedibile in tutte le sue parti, poco ispirato e che punta tutto sulla gimmick di...

Dal calendario dell’horror: Thanksgiving, di Eli Roth

[…] La cifra politica del novello Thanksgiving, cerca così di dare forma a una riflessione tutto sommato “seria” sul nostro presente, in cui a essere messa sotto accusa è la perdita dei valori fondanti di una nazione, qui “punita” da un killer che indossa la...

Totally Killer (2023)

[…] Il film funziona non tanto nella parte horror, le cui dinamiche (viaggi nel tempo compresi) sono già state sviscerate meglio altrove, quanto per il clash culturale tra la giovane Jamie e i suoi coetanei degli anni ’80, un’epoca dove non si badava...

Totally Killer – La recensione

[…] Le situazioni tipiche del genere slasher inserite in un contesto alla “ritorno al futuro” generano casini che fanno sorridere. Quello su cui però gli sceneggiatori avrebbero dovuto porre una certosina attenzione è la coerenza nel mantenere veridicità alle...