Un bambino chiamato Natale – Matt Haig

[…] È ammirevole come Haig sia in grado di padroneggiare tutti gli ingredienti della tradizione letteraria recente e passata (estrema povertà, una zia crudele e un mondo fantastico fatto di troll, fate e folletti) con estrema naturalezza e con quel tocco di...