Mi limitavo ad amare te

[…] Se proprio va evidenziata una cifra caratteristica di “Mi limitavo ad amare te” è proprio il taglio internazionale, la capacità dell’autrice di saper uscire dai confini nazionali, e di saper creare un prodotto narrativo contrassegnato da elementi di...

Mi limitavo ad amare te: un romanzo di lacerazione

[…] La scrittura come forma di riscatto di destini violentati dalla guerra è anche simboleggiata dal primo degli eserghi, «Come è possibile uccidere, è anche possibile scrivere», tratto dalla prefazione scritta da Slavenka Drakulic (attenzione: Drakulic è anche...

Rosella Postorino, Mi limitavo ad amare te

[…] Mi limitavo ad amare te è un romanzo di formazione e una storia di destini familiari, un libro che dà voce ai bambini che hanno conosciuto la guerra, bambini che poi sono diventati adolescenti, e adulti, che quella guerra se la sono portata dentro, per...

Mi limitavo ad amare te

[…] C’è Omar, così attaccato alla sua mamma che ha fatto dell’obbedienza la sua missione principale. E quando lei sparisce, resta spaesato e si aggrappa disperatamente all’idea di ritrovarla. C’è Nada, il cui nome significa “speranza”, non ha più l’anulare ed è...