La finestra di Puccini

[…] A mio parere il meglio di sé un bravo jazzista lo raggiunge quasi sempre nel proporre propria musica, libera da vincoli e soprattutto lontana da melodie universalmente conosciute, che se non trattate con intelligenza, spesso diventano un arma a doppio...