Censor: l’orrore è già dentro di noi, basta scavare

[…] I fatti si svolgono durante il periodo di panico creato attorno ai “Video nasty” (tradotto nel film come “Video osceni”), ovvero un allarmismo finalizzato alla richiesta di censura di film horror e non solo, che secondo parte dell’opinione pubblica avrebbero...

Lo spettatore #195- Le semplificazioni: Censor (2021)

[…] Con Censor Bailey-Bond dichiara ovviamente il proprio amore per il cinema di genere fatto con i gettoni del telefono (ah, che metafora anni ottanta). Si tuffa nel dannato decennio, ma non ne approfitta per lanciare il solito urlo alla gloria di quel periodo....

“Il prodigio” della verità e del dubbio

[…] Lelio ci avverte: è una storia e in quanto tale possiamo affidarci alla sospensione dell’incredulità. scegliere se crederci ciecamente, costruirci delle opinioni e, soprattutto, da che parte stare. Non c’è altro, è tutto lì. Addirittura, Lelio inizia il suo...

Recensione “Censor” – Su Prime

[…] Ecco, l’intero Censor è un film sul senso di colpa, sul disperato tentativo di negazione della verità e sulla creazione di strade alternative (la sorella ancora viva che fa l’attrice, il regista mostro etc..) che possano sostituire quello che in...