Margini (2023)

[…] Immagino non sia complessivamente semplice fare un film così, sugli struggimenti di un gruppo che fa musica intransigente, politicizzata, urticante e fuori moda, nella sonnacchiosa provincia italiana. Non è semplice dal punto di vista produttivo, visto lo...

Margini

[…] Margini sembra una fotografia sbiadita di un film che forse andava fatto vent’anni fa. Ricorda i primi Virzì, Culicchia, la Guerra degli Antò, quegli esperimenti che visti adesso hanno un che di nostalgico non ben definito ma che finisce anche tutto lì...

MARGINI

[…] Ci si può facilmente riconoscere e identificare in questi ragazzi (soprattutto chi è nato e cresciuto in provincia, senza gli agi delle metropoli, sa bene di cosa tratta il lungometraggio) alle prese con le piccole gioie e le grandi amarezze di tutti i...

MARGINI

[…] E qui inizia il film vero e proprio. Che, lo diciamo subito, è un piccolo miracolo, un gioiellino neo-realista realizzato con quattro soldi ma con enorme forza d’animo. Margini è divertimento, follia, frustrazione, redenzione, riscatto. E’ riso...

“Margini” e il subbuglio della nostalgia

[…] Con toni da commedia, ma anche da dramma sociale, Falsetti mette in scena una storia sgraziata, anarchica ed emozionante. In fondo, i protagonisti, a cui è impossibile non affezionarsi, rispecchiano l’esistenza di molti. Costretti a vivere ai margini, “a due...