Tiger! Shit! Tiger! Tiger! – Bloom: Recensione

[…] I TSTT sono una band che ha trovato anni fa il suo suono (diciamo poco dopo “Be Your Own Shit”, 2008) e che nel tempo si è “limitata” a cesellarlo, ad arricchirlo partendo da una ispirazione già solida e molto a fuoco, perché – diceva bene il poeta – “siamo...