PAUL BEAUCHAMP, Wander

[…] Rimane il dubbio che forse, invece, chi comprerà Wander sentirà il bisogno di vagare nel nulla con un paio di cuffie. Non so se saranno le gambe a non rispondere al cervello o direttamente il cervello a interrompere il dialogo col mondo esterno, perché...