“Manimàn” di Lorenzo Beccati (Oligo)

[…] Cosa avranno mai in comune Buffalo Bill, gli accampamenti indiani e l’immenso circo, Jean- Michel Basquiat il “grandissimo, costosissimo (lo si reputa l’artista più pagato al mondo), geniale pittore e graffitaro ” , la spaventosa storia di Frankenstein...

Il morbo della letteratura

[…] GB – Nel tuo ultimo libro, i Calabiani, prendi di petto il tema della memoria. Una tematica che, nella tua poetica, è sempre stata presente. Mi sembra che per te l’esercizio della memoria sia fallace, che il ricordo più che luogo di salvezza sia tempio...