Orphan: First Kill

[…] Nella prima parte, nell’ospedale psichiatrico, il film funziona bene, è molto solido e dimostra interessante per la spiegazione che ci viene data su Leena/Esther e la sua patologia e soprattutto ho apprezzato molto come in venti minuti riescono a mostrare la...

Orphan: First Kill, la “vera” Esther

[…] Proprio nell’articolo su Orphan mi chiedevo quanto fosse giusto, o opportuno, impiegare attrici bambine in ruoli estremi; all’epoca, Fuhrman compì undici anni durante le riprese. Oggi ne ha ventitré, ma l’impiego della CGI per ringiovanirla, l’uso da parte...