Fuga per la Vittoria: recensione, trama, cast e curiosità

[…] Incapaci di sopportare l’umiliazione, gli eroi reagivano per poi essere giustiziati immediatamente dopo il fischio finale. Una storia che in molti giuravano fosse andata realmente in scena nella Kiev occupata dalla Germania nazista e che in seguito è stata...

HOSPITALITÉ (Kantai, FUKADA Kōji, 2010)

[…] Fukada, anche brillante sceneggiatore, adotta uno schema narrativo noto, che si fonda sull’introduzione di uno o più personaggi esterni per portare sconvolgimento all’interno di un contesto famigliare (si pensi a Il servo di Losey, 1963; a Teorema di...

Le Basi: David Cronenberg | Videodrome (1983)

[…] Rivedendolo con gli occhi del presente, è impossibile non pensare a Videodrome e a parole come “profetico” o “premonitore”, etichette che lo stesso Cronenberg ha sempre respinto senza troppa convinzione. Già nel 2014 si domandava “come sarebbe oggi un remake...

La stangata (George Roy Hill, 1973)

[…] Nella Chicago del 1936, fra crimine, gioco d’azzardo e l’onda lunga della Grande Depressione, due “artisti della truffa” – il giovane Johnny Hooker (Robert Redford) e il più esperto Henry Gondorff (Paul Newman) – organizzano una...