Valerio Evangelisti, tra Inquisizione e pulp

[…] Anche le storie più improbabili, che siano ambientate nel passato medievale o nei futuri distopici, devono essere realistiche – nel senso che ciò che vi accade dentro aderisce a quel preciso paradigma di realtà, per dirla con le parole del critico Lucio...

Bouvard e Pecuchet ovvero la vendetta finale di Flaubert

[…] Cattivissimo nel suo umorismo, il romanzo viene visto anche quale testamento flaubertiano dell’incapacità della scrittura nel rivoluzionare il mondo. Un serio studioso di Flaubert, Julian Barnes, ritiene che Bouvard e Pecuchet  sia un libro che parla proprio...

Avoledo e le sue peripezie tra il credibile e no

[…] Tutto scritto in prima persona, da tale Sergio Stokar, detective in disarmo, che però viene assunto da un potente, ricco sfondato, Oleg Suvarin, con la missione di ritrovare un figlio, Viktor, scomparso, non si sa se rapito per taglieggiare il genitore, o...

IO SONO L’INDIANO di Antonio Fusco

[…] “Posti dove ci si picchiava a mani nude per il solo gusto della sfida o per storidire i demoni che si avevano dentro. Prima di battersi si sporcava il viso con il fango. Fu lì che cominciarono a chiamarlo indiano. Era quello il nome che urlavano quelli che...

“Cattive strade” Annie Proulx minimum fax

[…] Se avevamo amato il Wyoming in questa serie di racconti riusciamo a coglierne l’essenza. Calpestiamo le strade, entriamo nelle fattorie, beviamo, ridiamo, scopriamo quell’America dissoluta e vissuta, affaticata e geniale, scontrosa ed estroversa. Conosciamo...