Silent Carnival – My blurry life

[…] Il gruppo italiano capitanato da Marco Giambrone che esce per Toten Schwan canta, come dice nel titolo, di una vita che è una macchia, un liquido che cade in maniera asimmetrica, un risultato del caos che si espande senza senso, senza algoritmo e senza...

Ghost Marrow – earth + death

[…] Punto di partenza delle sette tracce sono essenziali bozzetti sintetici disegnati con l’ausilio di un Roland Juno-60, successivamente ampliati e definiti attraverso un lavoro di stratificazione volutamente celere per evitare di togliere pathos al materiale...

Scavando(si) nell’anima: Daniel Blumberg

[…] Conferma della statura artistica del Nostro, GUT vede ancora l’autobiografia in primo piano fin da un titolo (“viscere”) legato alla malattia che di recente lo ha afflitto e, mi piace credere, anche al coraggio che occorre a ognuno per affrontare la...

Cindy – Why Not Now?

[…] Why Not Now? si muove, anch’esso come i sui predecessori, tra il dream pop, lo slowcore e l’indie pop piĂą rallentato, ma piuttosto che richiamare alla memoria la gentile psychedelia di band come i magnifici Galaxie 500 o l’imprescindibile catalogo della...