L’ultima battaglia

[…] Stalingrado, 1942-43, la battaglia più importante della Seconda guerra mondiale. Nella “Città eroica”, come la chiama il protagonista. E la sua lunga resistenza, con l’atroce sconfitta della 6° Armata tedesca e la conseguente avanzata sovietica che porterà...

Janek il fatalista e il suo padrone: “Storia di mia vita”

[…] Il vero difetto di Storia di mia vita sta però altrove. In Storia di mia vita non si scava nella propria esperienza, chi scrive non concede spazio a riflessioni di sorta su ciò che vede e racconta, al di fuori di svelte formule proverbiali con cui Gorczyca...

I dannati, la recensione: la carne da macello delle giubbe blu

[…] Proprio come i “cittadini” dimenticati del precedente cinema documentario di Minervini, anche i suoi dannati infatti non conoscono bene per cosa combattono. Per abolire la schiavitù? Questa è sì un male da estirpare, ma ci sono ragioni più viscerali a...

Non solo propaganda, il primo Vasilij Grossman lirico e crudo

[…] È il trionfo dell’epica della resistenza sovietica, quest’opera di Grossman, non senza eccezioni, qualche tradimento, qualche delazione, qualche frase disfattista, e perfino critiche, del severo e riflessivo Bogarëv ad esempio, alla disorganizzazione tattica...