Sonologyst: Electrons

[…] Le musiche sono state composte utilizzando sintetizzatori analogici (eccetto per il brano inedito “LHC”). Le sonorità sono estremamente minimali e cosmiche e, personalmente, mi hanno ricordato molto Time Machines dei Coil, quest’ultimo un vero e proprio trip...