Pynch – Howling At A Concrete Moon

[…] Questo perché il lavoro dei quattro ragazzi, oltre a candidarsi come uno dei nostri dischi di pop inglese dell’anno, rappresenta una bella boccata d’ossigeno in un paese, l’Inghilterra, che sembra essersi ficcato dentro un cul de sac post-punk. E se è vero...