Autunna Et Sa Rose: Stalker/Zone

[…] La musica di Stalker/Zone incede inesorabile, sonda l’opera tarkovskijana essendo essa l’esposizione de la “Zona” del 1979, lo fa ricorrendo a rumori che provengono da chissà dove, da un dentro di noi che non riusciamo ad individuare, schiocchi di piano,...