American Fiction

06/12/2023


[…]
La commedia di Jefferson è particolarmente intelligente, perché riesce a mescolare nelle giuste dosi la dimensione più esplicitamente satirica con quella familiare.

American Fiction è infatti il tentativo di ironizzare con gusto sulla deriva dei cultural studies dentro e fuori l’università, sulla fragilità di studenti che si sentono offesi da qualunque cosa, incapaci di contestualizzare e storicizzare, nonchè sulla cultura di strada afroamericana, che l’industria culturale ha immediatamente fagocitato e reso cliché stucchevoli e ruffiani.

Monk vorrebbe solo essere uno scrittore, senza aggettivi razziali, eppure da lui le case editrici si aspettano un certo tipo di proposte e i suoi libri vengono esposti nelle librerie nella sezione dedicata agli afroamericani.
La mania di dare etichette e e patenti a tutti, travogle il suo desiderio di essere uno studioso a tutto tondo.
[…]





Fonte: Stanze di Cinema
nel canale: cinema