• musica
  • Arrivi al festival col jet privato? E noi non ti facciamo suonare

Arrivi al festival col jet privato? E noi non ti facciamo suonare

15/05/2024


[…]
La risposta del management di I Hate Models è stata, come dire, un po’ scoraggiante. Perché danno l’idea di non avere capito quale è il punto della questione, per il festival marsigliese. E di puntare, e pensare, solo ai soldi. In sintesi la linea di difesa, come riportato da Resident Advisor, è che: al festival non è mai stato chiesto di contribuire alle spese di queste viaggio in jet privato; il medesimo viaggio è stato organizzato in pieno dal management; il viaggio era da farsi necessariamente in jet privato perché nello stesso giorno l’artista avrebbe avuto un’altra data a migliaia di chilometri di distanza quindi ecco, alternative non ce n’erano; perla finale, il management si diceva pronto a “ricomprare” come compensazione le quote di CO2 consumate coll’inquinante viaggio in aereo.

Tutto questo è scoraggiante.
Il messaggio del Bon Air parla infatti chiaro: ne fanno una questione di principio ambientale, non altro. Soprattutto: non di soldi.
[…]





Fonte: Soundwall
nel canale: musica