• musica
  • Bergamo, Teatro Donizetti – Raffa in the Sky

Bergamo, Teatro Donizetti – Raffa in the Sky

02/10/2023


[…]
“Carrà andava raccontata come personaggio pubblico, per il ruolo che ha avuto non solo nella storia dell’entertainment, ma nell’evoluzione dei costumi e della società italiana. Questo era decisivo: mostrare come Carrà, nel suo modo gentile e sensuale, sorridente e inclusivo, senza proclami né teorizzazioni, ma con una determinazione formidabile sotto il caschetto biondo, abbia predicato valori, incoraggiato autocoscienza, denunciato ipocrisie e, insomma, cambiato il mondo”.

Per questo, la vita della protagonista – in un arco temporale che si tende dal 1943 al 2019 – si intreccia con quella di una famiglia italiana immigrata dal sud, costituita da Vito, Carmela e dal loro figlio Luca, che attraverso l’esempio di Raffaella Carrà cambiano, crescono, maturano, si svelano a loro stessi. Così, quella che nasce come “fantaopera” (tale il sottotitolo) finisce con l’essere un ritratto e una riflessione sull’Italia di ieri e di oggi, sui limiti e le censure del passato (che magari oggi ci fanno sorridere) e sulle conquiste del presente, maturate anche grazie all’esempio garbato di Raffaella Carrà. L’impressione che si ha, ascoltando e vedendo lo spettacolo, è che tutti coloro che vi hanno contribuito, abbiano sì faticato ma che si siano anche divertiti molto. Perché questo spettacolo, diciamolo pure, fa divertire e riflettere, persino commuovere nel suo distendere un velo di malinconia sull’uscita di scena della grande soubrette.
[…]





Fonte: Connessi all'Opera
nel canale: musica