• cinema
  • Blob – Fluido mortale (1958): Space Jam

Blob – Fluido mortale (1958): Space Jam

04/04/2024


[…]
Perché “The Blob” ebbe così tanto successo? Gli storici di solito puntano il dito sul METAFORONE: la minaccia se non proprio rossa, tendente al rossiccio, che invade gli Stati Uniti d’America inglobando la popolazione annullando l’identità personale che tanto sta a cuore ai nostri amici Yankee e che viene sconfitta a basse temperature. Non ci vuole un genio per leggerci un riferimento al Comunismo, che viene “freddato” dalla guerra fredda, ma limitarsi a questo non renderebbe giustizia ai veri meriti di questo piccolo B-Movie capace di imprimersi a fuoco nella cultura popolare, anche se va detto che il suo finale, con la gelatina spedita al polo Sud, al sicuro per tutti «Fino a quanto l’Artico resterà gelato» suona piuttosto inquietante oggi, in un epoca di surriscaldamento globale, la doppietta di parole spesso sostituita dalla meno terrorizzante “cambiamento climatico”, per cercare di non terrorizzarci, perché alla fine sempre di questo parliamo, spaventare le persone, in questo i film dell’orrore sono meno ipocriti, più diretti e svolgono la loro funzione sociale, anche per questo mi piacciono tanto.
[…]





Fonte: La Bara Volante
nel canale: cinema