• cinema
  • Challengers (2024): ho visto lei che bacia lui, che bacia lei (che due palle da Tennis)

Challengers (2024): ho visto lei che bacia lui, che bacia lei (che due palle da Tennis)

07/05/2024


[…]
Liberiamo subito il campo da gioco da tutte le pruriginose attenzioni (anche mediatiche) che il film ha cavalcato, “Challengers” non è tanto un film poliamoroso su una relazione a tre che utilizza il Tennis – sport molto amato da chi vuole avere una scusa per godersi trecento ore di ansimi da parte di tenniste e tennisti – come METAFORONE, al netto del risultato posso dire che non somiglia per nulla a titoli di Bertolucci o del mio francese preferito, Truffaut. Le tanto pubblicizzate scene controverse sono essenzialmente un bacio a tre, che può sconvolgere giusto i conservatori più bacchettoni, anche perché poi il resto è tutta una tensione omoerotica, del bromance scappato di mano che resta tutto inespresso, o peggio, si manifesta in scene SOTTILISSIME, come quando uno dei due ragazzi guarda l’altro spavaldo mangiando una banana. No sul serio, vorrei dirvi che sto scherzando ma il simbolismo che Guadagnino si gioca è questo, l’allusione sessuale sulle banane come se fossimo tornati tutti in terza elementare.

Altra questione chiave, “Challengers” non è un film sul Tennis, Guadagnino è chiaramente interessato a raccontare questo sport più o meno quanto io posso essere interessato a guardarlo.
[…]





Fonte: La Bara Volante
nel canale: cinema