È stata tua la colpa

06/02/2023


[…]
Un altro si offrì di andare in porta perché in classe era uno di quelli a cui ronzavano tutti attorno per imitarlo e sapendo di essere scarso a calcio come a calcetto, pur di avere una maglia nella quadra decise di andare in porta. Con risultati discreti per altro. Quella mattina non si presentò, credo per schivare un’interrogazione nelle ore precedenti la partita e così trovammo un portiere andando semplicemente dal più debole, non solo al gioco del pallone, e lo obbligammo a mettersi i guanti. In quella partita sbagliò molto. Alcuni di noi – e pure io – andammo dietro la porta ad offenderlo. Una cosa di cui mi vergogno ma così andarono le cose. Lui subì gol e offese ma continuò a stare in porta e sbagliare.
[…]





Fonte: Beppe Viola FC
nel canale: calcio