Firestarter

13/05/2022


[…]
Un film come “Firestarter”, d’altro canto, non ha motivo di esistere così com’è, configurandosi unicamente come un adattamento simile, ma del tutto inferiore rispetto al primo, datato 1984, afflitto com’è da una scrittura che un tempo si sarebbe definita “televisiva”, nonché dalla totale incapacità di dare valore spettacolare alla trama.

L’originale non era certo un capolavoro; anzi, vien da ridere se si pensa a ciò che sarebbe potuto essere nelle mani di John Carpenter, originariamente coinvolto nel progetto e poi allontanato a causa del flop de “La Cosa”. Un film piccolo, ma che riusciva a cogliere lo spirito della storia originale e che viveva grazie all’ottimo cast (con Martin Sheen e George C.Scott che facevano a gara a chi divorava di più la scena) e agli ottimi effetti speciali, dei quali l’unico sottotono è quello della famosa “pallottola che esplode”, mentre gli altri permettono di godersi ancora oggi uno spettacolo pirotecnico incredibile.
[…]





Fonte: Cobra Verde
nel canale: cinema