• cinema
  • Il gioco della morte: emozioni forti dalla Corea

Il gioco della morte: emozioni forti dalla Corea

13/04/2024


[…]
Ancora una volta siamo di fronte alla qualità tecnica e alla freschezza di contenuti che abbiamo ammirato in tanti K-Dramas (Korean Dramas). Le produzioni coreane riescono come poche altre a mescolare temi e generi, raccontando la società contemporanea senza perdere di vista l’intrattenimento dello spettatore.

Le serie coreane dimostrano una spiccata capacità di analisi e critica sociale: in questo caso non c’è molto di originale dato che i temi dell’impunità dei potenti, della corruzione delle forze di polizia, delle difficoltà economiche dei lavoratori, dell’ipercompetitività della società coreana, del bullismo, delle discriminazioni lavorative sono già state oggetto di numerose e anche più graffianti rappresentazioni. E’ però la prima volta che troviamo questi temi armonizzati in un unico contesto narrativo, collegati tra loro dal dramma di un ragazzo che si è tolto la vita. Come ci ricorda il sito specializzato La Corea.it : “la Corea del Sud è attualmente il Paese dell’Ocse con il più alto tasso di suicidi. Nel periodo compreso tra il 2020 e il 2022, quasi 40mila persone hanno posto fine alle proprie vite, con oltre 7mila suicidi solo nei primi mesi di quest’anno (il 2023 n.d.r). Le cause principali includono difficoltà economiche, le intense pressioni sulle prestazioni scolastiche dei giovani e la vergogna che circonda i problemi di salute mentale.” Il dramma dei suicidi in Corea del Sud. La nostra analisi (lacorea.it)
[…]





Fonte: Stanze di Cinema
nel canale: cinema