• libri-e-lit-blog
  • Il libro contro la tomba: Maylis Besserie e la vita postuma di W.B. Yeats

Il libro contro la tomba: Maylis Besserie e la vita postuma di W.B. Yeats

02/05/2024


[…]
Se L’ultimo atto del signor Beckett faceva simbolicamente risorgere lo stile e l’immaginario di uno scrittore per raccontarne gli ultimi momenti di vita, I dispersi amori tenta attorno alla fine di Yeats un’operazione non meno complessa: alternare un resoconto a tratti da reportage delle ricerche documentali e delle inchieste giornalistiche per verificare se il corpo sepolto a Sligo sia veramente quello del poeta, alla rievocazione, da parte del fantasma di Yeats, della sua storia d’amore con Maud Gonne, sullo sfondo delle lotte per l’indipendenza dell’Irlanda. Un terzo volume a firma della Besserie e dedicato alla morte di un altro celebre irlandese del Novecento, il pittore Francis Bacon, è apparso pochi mesi fa in Francia con il titolo de La nourrice de Francis Bacon.

«My dear Maud, tormento della vita mia in cui sei comparsa il 30 gennaio 1889, giorno benedetto, giorno maledetto, sul tuo calesse tirato da un gran purosangue con gli zoccoli neri…». Con queste parole il fantasma di Yeats – il cui racconto in prima persona è differenziato dal resto del testo del libro con l’adozione di un diverso carattere tipografico – inizia il suo racconto romantico e cupo di una delle storie d’amore più turbolente di tutta la mitologia letteraria del Novecento.
[…]





Fonte: Altri Animali
nel canale: libri-e-lit-blog