• libri-e-lit-blog
  • Il tormento dietro un’adolescenza lussuosa e patinata: “Le schegge”, l’attesissimo ritorno di Bret Easton Ellis

Il tormento dietro un’adolescenza lussuosa e patinata: “Le schegge”, l’attesissimo ritorno di Bret Easton Ellis

06/12/2023


[…]
All’inizio, mi sono detta: rieccoci ai personaggi di Meno di zero. Teenager belli, ricchi, sessualmente iperattivi, studenti alla lussuosa e costosa Buckley, in attesa di un futuro che non sanno nemmeno di volere. Allora nel frattempo si tengono occupati a sperimentare, non so se maggiormente nel campo del sesso, dell’alcol o della droga, tra feste esclusive con tanto di parcheggiatori e camerieri e la sensazione di essere intoccabili, come se il mondo esterno (soprattutto quello degli adulti) non potesse colpire una comunità così. Una comunità che, grazie alla forte influenza della scuola, ha smussato le asperità, le rivalità e le invidie. Un luogo dorato? Mica tanto, se i tuoi studenti dietro l’angolo sniffano coca o si fanno di metaqualone per sopportare una solitudine devastante che va tenuta a bada in qualsiasi modo.

È così che il diciassettenne Bret Ellis ha intenzione di passare i due mesi in cui i suoi genitori lo lasceranno a casa da solo, perché partiti per una crociera lunghissima. Niente di strano, sottolinea il Bret ormai maturo, quello che nel 2020 trova il coraggio di prendere in mano una vicenda sconvolgente, che ha cambiato per sempre la sua vita, sebbene solo di recente abbia trovato la forza di ammetterlo.
Occorre risalire al 1980: durante l’estate un serial killer, detto “Pescatore a Strascico” terrorizza la San Fernando Valley. Interessato soprattutto a prede giovanissime e avvenenti, è particolarmente crudele nel seviziare e “trasformare” le vittime in terribili installazioni, in cui non c’è limite al sadismo o all’immaginazione distorta. I corpi, devastati, vengono ritrovati a giorni di distanza, a volte dopo settimane dalla scomparsa, e si possono solo immaginare le torture subite prima e dopo la morte.
[…]





Fonte: CriticaLetteraria
nel canale: libri-e-lit-blog