• cinema
  • “Il vento soffia dove vuole” e lo stesso fa il cinema

“Il vento soffia dove vuole” e lo stesso fa il cinema

29/03/2024


[…]
Ambientato in quella provincia italiana universale, ma capace di costruirsi immaginari propri e mitologie territoriali – qui siamo nel reggiano, attorno alla Pietra di Bismantova – il film è l’incrocio di solitudini e misteri. Antimo ha abbandonato il seminario e si occupa della fattoria di famiglia, nel frattempo la sorella Marta studia. I genitori non ci sono (la madre è morta, il padre non si vede quasi mai) e la religione aleggia trasversalmente (è un ricordo doloroso? un trauma? un sentiero di salvezza? un destino inevitabile?). Attorno a loro si muove tutto il resto: un prete chiuso e sospettoso, un contadino aperto e senza fede, gli animali, la montagna…

Marco Righi mette in dialogo la storia di un lutto e di una fede, mentre il resto lo lascia a una spaesante attesa (che sono proprio il lutto e la fede a pretendere).
[…]





Fonte: Cinefilia Ritrovata
nel canale: cinema