• musica
  • Kim Gordon dalla fine del noise al soundcloud rap

Kim Gordon dalla fine del noise al soundcloud rap

26/04/2024


[…]
Il nuovo album di Kim Gordon si chiama The Collective e arriva nelle orecchie come una ventata che spazza via la sabbia che nasconde enormi lastre di amianto. Riesce nell’intento quasi miracoloso di svecchiare tanto i luoghi comuni del noise rock, dell’industrial, dell’harsh o quel che si voglia quanto quelli della trap, oramai anche lei stradigerita e quasi prevedibile con le sue drum machine 808 arrotolate. La formula in effetti è così semplice che non si capisce come mai non sia venuta in mente prima ad altri: chiariamoci, a molti noiser, una volta che la trap ha preso piede, è salita la bizza di contaminare (ricordiamo anche i nostri OvO), ma di solito la bilancia pendeva più dalla parte della trap che non dal noise: in questo caso invece c’è l’idea che tutti questi generi siano implosi e ci rimangono solo le macerie: un caleidoscopio folle di frammenti di feedback, schitarrate, bassi rullo compressore e vocalità analgesiche che si rifanno alla Gordon dei più classici recitar cantando dei Sonic Youth così come all’avanguardia orale newyorkese dei sessanta, ma infilati in autotune e montati come un Soundcloud Rap che è stato dato alle fiamme, un furgone rubato che puzza di plastica bruciata e pneumatici squagliati.
[…]





Fonte: Il Tascabile
nel canale: musica