La fine dell’acqua | Vincenzo Corraro

11/05/2022


[…]
Donne vibranti nei racconti di Vincenzo Corraro, cittadine dello spazio sia che si tratti di giungla sudamericana, sia che si tratti di un appartamento vuoto. Capaci di attendere, di dissodare consuetudini, di articolare un rapporto. Così lontane così vicine, in armonia con il paesaggio; il loro incedere è regolare, e trova corrispondenza in uno dei motivi cruciali della raccolta, vale a dire la musica, il canto celebrativo, manifestazioni di origini incerte che incarnano un altrove, una possibilità di senso e condivisione.

Canto polifonico, nella wunderkammer del mondo. Territori in cui si combatte – anche mortalmente – per ottenere una prova di fedeltà, una configurazione sociale.
[…]





Fonte: Zest Letteratura Sostenibile
nel canale: libri-e-lit-blog