La Napoli Ferrovia di Ermanno Rea

13/05/2024


[…]
Il romanzo ha come palcoscenico principale Piazza Garibaldi, luogo di nascita di Rea e di vocazione per Caracas. Da qui, il rapporto tra i due si evolve in un viaggio, in cui Caracas accompagna il protagonista e il lettore nei vicoli che costeggiano la ferrovia e da lì a contatto con una città che è al tempo stesso affascinante e disturbante.

Attraverso il loro incontro, il romanzo esplora anche temi di redenzione, identità e la capacità di cambiamento, sia personale che collettivo. Napoli Ferrovia è anche un viaggio attraverso le memorie familiari e sentimentali dello scrittore e le “esperienze di sangue e ferite” di Caracas, in un continuo intreccio temporale e scambio di punti di vista. Il legame estremo e disperato tra Caracas e Rosa La Rosa aggiunge un ulteriore strato di complessità. La loro storia, consumata nell’ombra dell’eroina, esplora i temi della dipendenza e della perdita, ma anche della passione che può sia elevare che distruggere. Il rapporto tra Caracas e Rosa diventa così un microcosmo delle dinamiche più ampie di Napoli, una città che abbraccia con forza ma che può anche soffocare.
[…]





Fonte: una banda di cefali
nel canale: libri-e-lit-blog