L’ABC del romance

02/04/2024


[…]
Abbiamo libri romance come Harley o Vento di Scirocco, libri di una magnificenza che ha dell’incredibile. Il primo, di L.R. Jackson e Maggie Solomon (purtroppo il loro canto del cigno, dato che è stato il loro ultimo libro), narra il punto di vista incredibile e terribile di un ragazzo normodotato che si ritrova a intrecciare una relazione romantica con un ragazzo paralizzato dalla vita in giù. È stato uno dei romanzi che più mi ha “ferita”, nel senso buono del termine.
Il secondo invece parla di problemi di dipendenza dalla droga, ma lo fa in una Palermo così vivida da sembrare vera. E Chiara D’Agosto si riappropria del linguaggio della sua terra, facendo un bel dito medio a certi romanzi, portando l’amore dove non dovrebbe starci.

Io stessa ho parlato di tematiche che nel romance tradizionale è difficile trovare, perché ritenute appartenenti a un altro tipo di letteratura. In Distorsioni ho parlato di poliamore e bisessualità, accettazione di sé e di dipendenze dalla droga. Ne Il nuovo prof ho preso il mito di Lolita e l’ho ribaltato per trattare una relazione tra uno studente e un professore di 30 anni più grande e parlare di consenso nella sfera sessuale.
Ma tutto questo non è abbastanza per scardinare i pregiudizi su un genere che durano da quasi cinquant’anni.
[…]





Fonte: Ultima Pagina
nel canale: libri-e-lit-blog