Libri che mi hanno rovinato la vita di Daria Bignardi

01/04/2022


Perché scegliere proprio quei libri che più di altri l’hanno tormentata e messa di fronte a una sofferenza non solo personale ma anche universale?
Perché sappiamo tutti che gli amori che ci portiamo fin nella tomba sono quelli che ci hanno marchiato con il dolore, quelli finiti male, quelli che ci hanno trafittə e lasciatə lì a boccheggiare, a prendere fiato, a farci mille domande.

Con i libri, però, spesso le risposte arrivano, magari a distanza di anni.
Ed è così che Bignardi racconta della propria evoluzione, del diventare adulta passando tra i dolori della vita (la morte del padre, la separazione dai due mariti, il cancro) non senza affiancarsi a letture che dopo parecchi anni, riprese in mano, hanno ancora qualcosa da dirle, talvolta rivelazioni del tutto opposte a quelle colte parecchio tempo prima.

Non c’è lettore e lettrice che non si rifletta nei libri che legge anche e soprattutto in base al momento in cui lo fa, e a tuttə sarà capitato di aver considerato un capolavoro qualcosa che dopo anni ci appare del tutto inutile, o ancora imprescindibile qualcosa che anni prima ci era sembrato incomprensibile.
[…]





Fonte: La lettrice geniale
nel canale: libri-e-lit-blog