• libri-e-lit-blog
  • “L’uomo che voleva essere colpevole” di Henrik Stangerup: molto interessante

“L’uomo che voleva essere colpevole” di Henrik Stangerup: molto interessante

13/04/2024


[…]
In questa società viene negata una “concezione individualistica del mondo”, e qualsiasi forma di “egocentrismo”. Viene abolita “un’educazione minata dal germe dell’individualismo a favore di un’autentica fioritura di corsi di dinamica di gruppo”.

Indottrinamento e conformismo diventano quindi le parole chiave, la prima portata avanti da una costante manipolazione dell’opinione pubblica da parte della stampa e della televisione (e le notizie che stanno circolando in questi giorni non sono tanto distanti). Il protagonista si sente “un’insignificante pedina in un gigantesco progetto superiore, che nessuno sapeva in cosa consistesse, neppure coloro che credevano di saperlo”. Conserva ancora un po’ di chiarezza che gli fa dire che lo vogliono ridurre a un “fantoccio acquiescente”.
Tutto diventa ancora più lucido al suo sguardo nel modo in cui la società tratta la sua colpa. Una notte, in preda a un raptus, uccide sua moglie. Ma chi lo circonda farà in modo da fargli credere che, in realtà, si è trattato di un incidente:
[…]





Fonte: Silenzio, sto leggendo!
nel canale: libri-e-lit-blog