Nerthus: Silent Monuments

02/05/2024


[…]
Attraverso una combinazione di atmosfere cupe e suggestive, l’album ci guida attraverso i resti silenziosi di un’epoca passata, dove i capannoni delle fabbriche abbandonate si ergono come monumenti solenni a un tempo ormai svanito. L’opera invita gli ascoltatori a esplorare un paesaggio sonoro ossessionante e privo di presenza umana, dove il vuoto una volta animato dai ritmi frenetici dell’industria si trasforma in un purgatorio postindustriale. Tuttavia, anche in questa desolazione, emerge una luce sottile che dipinge il vuoto con un bagliore etereo, offrendo un’esperienza sonora che va oltre il mero ascolto.
[…]





Fonte: Ver Sacrum
nel canale: musica