• cinema
  • Obsession – Complesso di colpa (1976): il cinema che visse due volte

Obsession – Complesso di colpa (1976): il cinema che visse due volte

30/09/2022


[…]
Qui volendo, si potrebbe iniziare il gioco alcolico, si beve ad ogni esplicito riferimento a La donnache visse due volte: Jimmy Stewart fa vestire Kim Novak come la sua amata defunta? Cliff Robertson chiede a Geneviève Bujold di camminare come la sua prima moglie. Kim Novak entrava in scena di spalle davanti ad un quadro in un museo? Geneviève Bujold lo fa davanti agli arazzi all’interno della chiesa, lo stesso film? No, perché la differenza qui è sostanziale: Vertigo era la torbida storia di un amore “necrofilo” in cui un uomo cercava di riportare idealmente in vita una donna morta, “Obsession”, invece, fin dal titolo parla proprio di questo, il senso di colpa che rende ciechi, che non fa vedere al protagonista dettagli importanti, perché con De Palma il tema del doppio (a partire da Le due sorelle e via per tutta la sua filmografia) è fondamentale quanto quello dello sguardo, un personaggio che per via della sua ossessione è spezzato quanto lo era Jimmy Stewart per via del suo terrore per l’altezza, diventa in automatico un personaggio destinato alla tragedia.
[…]





Fonte: La Bara Volante
nel canale: cinema