• cinema
  • Omen – L’origine del presagio (2024): Versus Christus, Ave Prequel!

Omen – L’origine del presagio (2024): Versus Christus, Ave Prequel!

08/04/2024


[…]
Iniziamo dai difetti di questo “The First Omen”: in certi momenti si cede, per nostra fortuna poco rispetto alla media degli horror che escono in sala targati 2024, ai famigerati “Salti paura” anche noti come “Jump Scare”, ve lo dico perché sono un noto rompipalle, ma ribadisco, Arkasha Stevenson ne abusa meno della media, inoltre, il film fila così bene grazie a quella sua natura indie, anzi quasi da horror spagnolo (considerando che i costumi sono firmati da Paco Delgado) per altro costellato di momenti pieni di sangue, sangue, sangueeeeeee! Non vorrei sembrare esagerato citando il solito “Body Horror” che è sempre sulla bocca di tutti, come se fosse automatico il passaggio, più violento deve essere per forza dominio del “Body Horror”, ma rispetto alla media dei film che escono in sala, non solo “Omen – L’origine del presagio” è figlio di una sceneggiatura tutto sommato equilibrata, ma anche di una regia con la testa ben avvitata sulle spalle, per assurdo, l’unico vero sospetto che resta sul fondo del cranio usciti dalla sala è che se non fosse stato parte di un “franchise” avrebbe potuto essere anche migliore, però sarei pronto a firmare per avere sempre problemi come questo guardando un nuovo film appena uscito.

Lati positivi, Nell Tiger Free, oltre ad essere la donna con il nome più bello del mondo (sembra il frutto di un incrocio genetico tra Jodie Foster e l’uomo Tigre ma con aspirazioni da gruppo animalista) riesce a caricarsi sulle spalle ruolo e film in modo incredibile, pensare che in Giocotrono era stata usata come panchinara pronta a subentrare in un ruolo, qui è davvero ottima, così come la ricostruzione storica, udite udite!
[…]





Fonte: La Bara Volante
nel canale: cinema