Parole e memoria contro la guerra, Shishkin… strega

18/04/2022


[…]
Punto di fuga è una storia epistolare e d’amore, di passione e innocenza, di un primo amore costretto alla separazione, ed è un gran bel pretesto per scavare nei cuori e nei sogni degli uomini, per ragionare sul potere della memoria della parola e dei sentimenti contro la guerra e la morte. Lettere d’amore in tempo di guerra si leggono lungo quasi quattrocento pagine, a scambiarsele sono Volodya, giovane scrittore al fronte, partito per partecipare a un conflitto bellico a nord della Cina, e Saša, rimasta a casa, nelle profonda e remota provincia russa.
[…]

 





Fonte: LuciaLibri
nel canale: libri-e-lit-blog