Perché la newsletter è formidabile per l’autore indipendente

09/01/2023


[…]
Potrei già liquidare la tua obiezione affermando che buona parte degli autori indipendenti che vendono davvero curano con un’attenzione maniacale la loro newsletter. Mentre (giustamente) sono piuttosto assenti sulle reti sociali, compaiono di rado. Questo vorrà pur dire qualcosa, non è vero?

Un sacco di gente ha detto in passato che le reti sociali avrebbero ammazzato il blog (ehi, tu sei proprio su un blog, lo sai vero? Niente male per un moribondo!) e che la newsletter aveva i giorni contati.

Peccato che la newsletter (come il blog) goda di discreta salute, anzi. Un autore indipendente che non abbia anche una newsletter sta perdendo una grande occasione. Soprattutto, senza newsletter ti stai esponendo a rischi e disavventura, che ovviamente non puoi controllare.
[…]

(Immagine via Newsletter Ninja)





Fonte: Marco Freccero
nel canale: libri-e-lit-blog