“Pink Moon” di Nick Drake

11/02/2024


[…]
Due sono infatti le tecniche di esecuzione. Il cosiddetto “strumming” che consiste nell’eseguire gli accordi pizzicando le corde contemporaneamente, col plettro o con le dita, e il “fingerpicking” che prevede l’utilizzo delle  singole dita in una sorta di arpeggio molto ritmico, quasi di derivazione country.

L’album venne così registrato in diretta con un microfono per la voce e uno per la chitarra, senza sovraincisioni e con nessuna forma di post produzione. Potremmo dire un disco “nudo e crudo”, cosa assolutamente inusuale non solo per quegli anni. L’effetto  all’ascolto è la sensazione di avere Nick Drake che ti suona davanti nella stessa stanza, e il risultato può essere straniante rispetto a come siamo solitamente abituati ad ascoltare la musica.
Ne viene fuori qualcosa di onirico che assomiglia ai ricordi dell’infanzia e che possiede  una grande sincerità perché cattura le emozioni, qualità che a molti artisti difetta. E’ un qualcosa di rilassante che, allo stesso tempo ti tiene sulle spine. E’ una musica che ti fa viaggiare verso luoghi a volte famigliari, altre  sconosciuti.
[…]





Fonte: Sandro Dandria
nel canale: musica